Campofilone

Valorizzare beni devozionali

Ha come oggetto il restauro di opere artistiche devozionali locali con modalità innovative, applicando nuove tecnologie scientifico-diagnostiche, multimediali e digitali il progetto "Restauri e devozione" dell'Università di Camerino, realizzato insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno nell'ambito del Masterplan Terremoto, presentato presso la Bottega del Terzo Settore ad Ascoli Piceno. L'intervento vuole essere un modello replicabile per creare un nuovo dialogo tra passato e presente, dando voce alle antiche testimonianze artistiche del territorio piceno, che rappresentano le radici e l'identità delle sue comunità montane. L'obiettivo è costruire un ponte tra generazioni ancorato su semplici ma preziosi oggetti artistici devozionali e linguaggi informatici, così da riscoprire e tramandare contenuti storici, artistici e culturali, raccontati da esperti nel settore e attraverso la collaborazione della Rete Ecomuseale dei Sibillini. Il progetto interessa sette Comuni del Piceno.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie